PASQUA AL MUSEO | Ingresso gratuito per #domenicalmuseo
30 marzo 2018
GIO’ POMODORO panta rei | 19 aprile – 15 luglio 2018
16 aprile 2018

Domeniche in giardino: Benvenuta primavera!

8 aprile – 10 giugno 2018

Nell’ambito delle iniziative legate alla mostra “I giardini del Duca” tutte le domeniche a partire dall’8 aprile fino al 10 giugno, la Galleria, in collaborazione con l’ARS, proporrà attività laboratoriali per adulti e bambini alla scoperta di antiche piante e faranno da cornice eventi dedicati alla danza, alla musica e alla poesia. A tutti i presenti verranno offerte tisane, infusi e liquori della spezieria del Duca.

  • Domenica 8 aprile, a partire dalle ore 15.00: Le cucine del Duca
    Il laboratorio nasce dal testo “Ordine et officij de casa de lo illustrissimo Signor Duca de Ubino” in cui troviamo l’ “Officio de quelli che ministrano circa el victo del signore” e ancora “Del governo de la famiglia quanto al victo” e “ Modo de le vivande se hanno a dare a la famiglia secundo li giorni”.
    In questo testo si descrive come il duca e i suoi familiari devono essere serviti e che pietanze gli si debbano somministrare sia a pranzo che a cena. Saranno ricostruiti gli ambienti ad uso di cucina del palazzo, con la spiegazione degli alimenti in uso nel quattrocento. Il laboratorio consisterà nella preparazione di vari tipi di farine con l’ausilio di una macina in pietra manuale, i bambini potranno portarsi a casa un sacchetto con la farina realizzata.
    Con musiche del Duo Scaramuzzino.

 

  • Domenica 15 aprile, a partire dalle ore 15.00: “Trame nella storia” Canapa, Lino, Panni e Seta.
    Laboratorio a cura dell’Associazione Ars Balistarum
    Attraverso le fibre tessili prodotte all’interno del Ducato andremo a scoprire come venivano realizzati i filati e il loro uso nel palazzo. Anche in questo caso ci viene in aiuto “Ordine et officij de casa de lo illustrissimo Signor Duca de Ubino” in cui troviamo “Ordine et modo del vestire de la famiglia” e “ De li servitii convenienti in camera circa la persona del signore”.
    Il testo descrive le stoffe usate per confezionare gli abiti del signore e della sua famiglia ma anche coperte, lenzuola e asciugamani.
    Il laboratorio consisterà nel veder nascere un filo, nel caso specifico di seta; si potranno anche vedere i bachi da seta nelle varie fasi di lavorazione, infine i bambini potranno portarsi a casa un filo di seta che in precedenza avranno realizzato.

Ore 17.00
Letture a cura del poeta Umberto Piersanti accompagnate con l’arpa dalla maestra Giulia Vasapollo.
Piersanti declamerà le sue poesie sul paesaggio di Urbino e anche poesie scritte da Raffaello Sanzio

  • Domenica 22 aprile, a partire dalle ore 15.00: L’agricoltura di città nello stato Feltresco
    Laboratorio a cura del maestro Pietro Barsotti
    Le colture principali coltivate nelle terre di Urbino, tra le leguminose, erano la fava e il cece; tra le fibrose, la canapa e il lino; tra le orticole, cipolle, spinaci, rape; tra le fruttifere, noci, amandoli, avellani, castagne, mele, fichi ciliegi, susini, e melograni considerati alberi domestici, mentre vengono compresi tra i selvatici i sorbi e i nespoli.
    Tra le piante industriali hanno rilievo il guado e lo scotano, tra i cereali invece primeggia il frumento che dal duecento ha ripreso il sopravvento sui cereali inferiori; miglio, panico, farro, sorgo, spelta o meliga. Sono coltivazioni che richiedono molta forza lavoro ed hanno bassa produttività e pertanto i beni commestibili da essi ottenuti sono destinati ai ceti abbienti per pane e zuppe.
    I laboratori traggono ispirazione proprio dai prodotti coltivati nel Ducato di Urbino e usati poi nella stragrande maggioranza nel palazzo del Duca Federico.

 

  • Domenica 22 aprile, a partire dalle ore 15.00:  Il Ballo del Fiore

La danza nel Rinascimento fra poesia e mito
a cura della maestra Enrica Sabatini

 

Condividi