Domeniche in giardino | 8 aprile – 10 giugno 2018
13 aprile 2018
Giornata Nazionale dell’Olio e del Vino | INGRESSO GRATUITO a Palazzo Ducale | 21 aprile 2018
19 aprile 2018

Martedì 22 maggio, ore 17.30
Presentazione del volume di Eugenio Battisti “Contributo ad una estetica della forma”
Tesi di laurea in filosofia, 7 luglio 1947
Sala Convegni ex Giardino d’inverno del Palazzo Ducale di Urbino

A cura di Giuseppa Saccaro Del Buffa Battisti, premessa di Carlo Ossola

Nell’arco che va dalla Vie des formes di Focillon (1934 e 1939) al saggio di Luigi Pareyson, Estetica: teoria della formatività (1954), la tesi di Eugenio Battisti, Contributo ad una estetica della forma (1947) si situa come un ago sensibile tra riflessione e sperimentazione: quella ch’egli andava conducendo tra le arti – musica, teatro, comunicazione radiofonica – a Torino, nel momento in cui l’Italia rinata eredita dalle avanguardie del primo Novecento e dal sogno conquistato di libertà. Battisti mette in scena, scrive testi, traccia programmi, ma non dimentica l’essenziale che distingue creazione e maniera, il tocco. La tesi dunque, e il ragionato e variegato agire di Eugenio Battisti, ricostruito da Giuseppa Saccaro Del Buffa, non solo mettono a vivo nervature dimenticate, o volutamente cancellate, della vita delle arti nel dopoguerra torinese, ma rivelano un pensiero estetico ed etico di consapevole profondità: ogni imitazione, ogni variazione, ogni rottura di canone, in fondo altro non è che «desiderio di forma».

Condividi